• In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 182 registrato il 28 aprile 2016, 21:09
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Salve Anonymous !


Benvenuto sul Forum di Archeologia. L'Archeologia in rete: il passato a portata di mouse! La comunità online degli archeologi italiani e di tutti gli appassionati d'antichità. Unisciti a noi, l'iscrizione è veloce e gratuita, non mancare!
 

Forum Archeologia Sottoscrivi i nostri aggiornamenti RSS  Condividi  

Dallo scavo alla rete, oltre il web 2.0.
Questo forum di archeologia vuole essere il punto di riferimento per gli archeologi e gli appassionati della materia. Una comunità aperta, indipendente, fatta dagli archeologi per gli archeologi, secondo il principio della condivisione libera. Unisciti e porta il tuo contributo per accrescere i contenuti della piattaforma ed arricchire le tue conoscenze!

Antica Roma

Colosseo, magnifico teatro dell'abbandono

L'Urbs per eccellenza del mondo antico

Colosseo, magnifico teatro dell'abbandono

Postda FRANCIS » 27 dicembre 2011, 16:05

In questi ultimi mesi atti vandalici sciagurati si sommano a reiterati atti di incuria di un Paese che sembra essere inconsapevole del proprio patrimonio artistico e culturale.

In questo forum ho più volte denunciato i vari episodi accaduti a Pompei, luogo nel quale ci si può immergere e rivivere al tempo dell'Impero; gli esempi ci parlano di luoghi di grande interesse storico e nel contempo dal valore inestimabile, eppure in larga parte ignorati, colpevolmente ignorati.

In questi giorni leggiamo notizie riguardanti il Colosseo, con piccoli crolli e sbriciolamenti della struttura. Personalmente, credo di poter parlare anche per molti appassionati di archeologia e storia dell'arte, mi auguro per il nuovo anno un cambiamento sostanziale, un reale cambiamento della politica di conservazione del nostro sterminato patrimonio culturale. Il mio augurio per il 2012 vorrebbe essere una vera e propria esortazione ad aprire tutti questi nostri occhi, lasciando favole ed ipotetici mondi immaginari alla loro stessa irrealtà, assumendoci una volta per tutte le nostre responsabilità (mi riferisco all'intero Paese) nella tutela della nostra storia più remota.

Non può esserci futuro, infatti, dove non v'è spazio per la memoria!

Auguri di Buon Anno!

Francis
"Cogito ergo sum"
Cartesio
FRANCIS
Oplita
Oplita
 
Posts: 58
Iscritto il: 3 ottobre 2011, 11:03

Re: COLOSSEO, MAGNIFICO TEATRO DELL'ABBANDONO

Postda zilc » 13 gennaio 2012, 13:16

Francis, non è un problema se il Colosseo casca a pezzi, tanto è stato usato come cava per 1500 anni, oltre che per fare la calce, per trarne metalli... anche Umberto Broccoli (il sovrintendente che insegna Storia della Radio ed è troppo impegnato in altro) quando frana qualcosa dice che son fatti trascurabili.

Diego Della Valle avrebbe voluto restaurarlo spendendo 25 milioni di euro (mica quisquilie!) in cambio dei diritti di sfruttamento dell'immagine del monumento per 15 anni.

"Bravo!" hanno detto tutti.

Ma la magistratura si è messa di traverso.

A quanto pare è intollerabilmente scandaloso tentare di avere un ritorno economico da un restauro. Forse sembra una forma di prostituzione. O peggio.

"Mancano le sponsorizzazioni!" s'è sempre detto.
Per forza.
Arrestiamo Della Valle per aver osato fare una proposta così degenere, tanto il Colosseo, come tutto il resto, è bene che frani.

Mi ricordo quando un demente si divertì a distruggere il vaso Francois, che era stato trovato integro (Francois era un militare che faceva scassi più che scavi, anche se è chiamato impropriamente archeologo).
I cocci del cratere Francois, per massima incuria, rimasero per diversi mesi in una scatola e quando si arrivò al restauro molti pezzi mancarono, presi dai visitatori dell'Archeologico di Firenze (non di Vattelappesca). Qualcuno di questi cocci tornò, per sensi di colpa di chi l'aveva presi, ma molti mancano ancora e non torneranno più.
Ecco il cratere oggi http://www.settemuse.it/xarte_01B/foto/ ... _570ac.jpg http://upload.wikimedia.org/wikipedia/c ... ze,_11.JPG
http://giovannimastronuzziarcheologia.m ... 654992.jpg
Non mi vengano a dire che mancavano i fondi per spostare una scatola in un luogo non aperto al pubblico.

La realtà è che non frega nulla a nessuno, poco anche agli addetti ai lavori, almeno a quelli che non hanno più nemmeno un brividino nel prendere in mano un vaso che ha 2500 anni.

Ricambio gli auguri, a te e a tutti gli iscritti, ce n'è bisogno
ciao
zilc
"…purtroppo quelli che scavano e non pubblicano i risultati delle loro scoperte, continuano a godere credito e non vengono considerati quello che invece sono, cioè “Criminali Accademici”.
Rhys Carpenter
zilc
Pretoriano
Pretoriano
 
Posts: 302
Iscritto il: 8 aprile 2011, 8:25

Re: COLOSSEO, MAGNIFICO TEATRO DELL'ABBANDONO

Postda FRANCIS » 13 gennaio 2012, 14:15

Caro Zilc,

debbo certamente riconoscere che quanto affermi corrisponde - purtroppo - alla triste verità: ormai è evidente a tutti, credo, che sempre meno ci si preoccupa di salvaguardare i Beni archeologici, storici, architettonici di questo strano Paese.

Condivido fermamente la tua analisi, poiché spesso gli stessi organismi preposti alla conservazione del patrimonio culturale, in verità, se ne disinteressano. Parlando onestamente, credimi, non riesco a comprenderne le ragioni, trattandosi di persone che - si suppone - dovrebbero avere gli strumenti per discernere quali interventi proporre ed effettuare concretamente.

Conosco Broccoli, spesso ho avuto la possibilità di ascoltare i suoi interventi in televisione, ma non credo possa essere considerato una autorità in materia di archeologia, altrimenti non avrebbe potuto banalizzare i vari crolli che si verificano. Il fatto che si sia espresso in questo modo, a parer mio, dimostra una cieca ottusità o, meglio, evidenzia ancora una volta come i titoli accademici non costituiscano un reale merito: troppe persone si incensano, senza dimostrare una vera competenza. Ed, ampliando questo dato ai vari settori della vita, in Italia accade sempre più spesso. Pensa, ad esempio, alle tante cariche date senza meriti concreti, veramente frutto di impegno, esperienza, serietà.

La politica, inoltre, dispone nomine senza alcuna trasparenza, senza un criterio etico, senza morale. Questo malcostume, inoltre, si riscontra in
tutti gli ambiti, comunali, regionali, nazionali. Amicizie, parentele, nepotismo prevalgono su ogni altro ordine di selezione delle professionalità. Noi cittadini, al Nord come al Sud del Paese, ne siamo perfettamente consapevoli.

La politica e la burocrazia borbonica dell'assetto statale e locale, infine,
si sommano per creare clientelismi, intrecciare corruzione e malaffare.
Tutto ciò è triste, deprecabile, vergognoso, tuttavia è un apparato difficilmente risanabile, poiché ha assunto ormai un potere spropositato.

BUON 2012... malgrado la pessima realtà che ci circonda.

Saluti,

Francis
"Cogito ergo sum"
Cartesio
FRANCIS
Oplita
Oplita
 
Posts: 58
Iscritto il: 3 ottobre 2011, 11:03

Re: COLOSSEO, MAGNIFICO TEATRO DELL'ABBANDONO

Postda zilc » 16 gennaio 2012, 20:54

Buon 2012 anche a te, malgrado tutto...la vita continua!
E questo è il miglior miracolo, anche se è dato per scontato.
Giravo in giro nel mondo virtuale ed ho trovato varii siti di denuncia di abbandono, trascuratezza, distruzione di siti archeologici. La nota comune a tutti era dipendenza da altri media; mai, o quasi, ho trovato una notizia di prima mano.
Addirittura nel forum dov'ero prima (e anche nel precedente) queste comunicazioni erano del tutto vietate.
Ed effettivamente esistono siti di denuncia che vengono, in verità, poco usati.
Su questo forum mi piacerebbe discutere di novità archeologiche, di aggiornamenti, nuovi scavi, datazioni recenti, riesumazioni di vecchie teorie rivivificate da nuove sintesi, e tutto quanto si avvicina ad una migliore definizione e conoscenza del passato.
Anche se dovremmo piangere ad ogni scavo, perché ogni volta che si scava si distrugge una cosa intatta.

D'altra parte ancora non ci è possibile fare una frittata senza rompere le uova.

ciao
zilc
"…purtroppo quelli che scavano e non pubblicano i risultati delle loro scoperte, continuano a godere credito e non vengono considerati quello che invece sono, cioè “Criminali Accademici”.
Rhys Carpenter
zilc
Pretoriano
Pretoriano
 
Posts: 302
Iscritto il: 8 aprile 2011, 8:25

Re: COLOSSEO, MAGNIFICO TEATRO DELL'ABBANDONO

Postda FRANCIS » 17 gennaio 2012, 10:30

Caro Zilc,

sono del tuo stesso parere, dovremmo utilizzare questo spazio principalmente per trattare argomentazioni consone al titolo del forum, ossia nuove scoperte archeologiche, nuove campagne di scavi, nuove datazioni dei reperti. Dovrebbero essere questi gli argomenti delle nostre discussioni, tuttavia scrivere delle gravissime mancanze da parte degli organismi preposti alla conservazione, secondo la mia modestissima opinione, è importante, per non dire che è addirittura fondamentale.

Potremmo discorrere delle tematiche inerenti le ultime scoperte o gli scavi più recenti se tutti i siti archeologici, da Aquileia alla Valle dei Templi di Agrigento, fossero mantenuti in modo impeccabile, frutto di opere illuminate di ministri, archeologici, autorità di soprintendenza del patrimonio artistico e culturale.

Non essendo, però, questa la realtà nella quale ci ritroviamo (mi riferisco tanto ai cittadini quanto agli amanti dell'archeologia) credo sia giusto e doveroso parlare di tutto ciò che non funziona, per incompetenza, per superficialità, per semplice inettitudine. Se tacessimo, se fingessimo che siamo del tutto inconsapevoli di quanto dovrebbe essere fatto, faremmo del forum un'occasione sprecata, poiché non prenderemmo atto delle numerose inattività che si riscontrano quotidianamente.

Seguitiamo a trattare gli argomenti correlati all'archeologia, senza tuttavia ignorare le imperdonabili mancanze che condannano il nostro patrimonio nazionale, veramente unico, ad una forma di riprovevole agonia per disinteresse o imbecillità di coloro che dovrebbero - invece - prendersene cura.

Saluti,

Francis
"Cogito ergo sum"
Cartesio
FRANCIS
Oplita
Oplita
 
Posts: 58
Iscritto il: 3 ottobre 2011, 11:03

Re: Colosseo, magnifico teatro dell'abbandono

Postda Simone82 » 17 gennaio 2012, 18:42

In verità, se da una parte non capisco perché dare così grande risalto a dei granelli di tufo (perché di questo si tratta, niente più che granelli), come se si potesse monitorare un monumento aperto al pubblico di centinaia di migliaia di metri quadri, dall'altra comprendo perfettamente perché un edificio al quale si attribuiscono 3000 lesioni ed un urgenza d'intervento rara in Italia (seconda solo a Pompei ed alla Domus Aurea probabilmente) finisca nei gangli dei sindacati, perché è bene ricordare che non è la magistratura, ma il sindacato che ha denunciato l'accordo all'autorità AntiTrust, che ha avuto la faccia tosta di dichiarare poco concorrenziale la trattativa con Della Valle all'interno di un progetto di finanziamento durato mesi, mesi e mesi. Di fronte a questioni d'urgenza, che la forma assuma un'importanza così imperativa di fronte alla sostanza rivela il degrado culturale di questo Paese.
Che poi il Bene Culturale sia oggetto di battaglia politico-ideologica lo racconta un giornalista, quando documenta come Bassolino abbia tenuti bloccati centinaia di milioni di euro della UE specificamente destinati al restauro dei monumenti, salvo poi far fare il giro del mondo e crocifiggere Bondi per il crollo di una superfetazione moderna, ovvero un restauro mal realizzato e con materiali che pochi anni dopo sarebbero stati banditi dal protocollo dei lavori (come il cemento armato). Questa è l'Italia.

Un forum di archeologia nasce soprattutto per risolvere problemi, prima ancora che dilettarsi in discussioni filosofiche sui bei temi dell'antichità. Che siano problemi di studenti, di appassionati, o del patrimonio stesso, è indifferente. Che però ci si ritrovi a discutere sempre di questi ultimi rivela il degrado di chi si riempie la bocca delle bellezze culturali ma ha come unico interesse il guadagnare con quelle bellezze, perché dipendente statale, professore universitario o vattelapesca: tanto, comunque vada, le colpe sono di qualcun'altro. Disinteresse, imbecillità, ma ci si dimentica incapacità, che oggi come oggi è ancor più grave, perché significa che non si avanti per meriti ma per ben altro (cosa risaputa per altro), basti dire che nelle Soprintendenze è più facile che avanzi un portinaio con i concorsi interni che un dottorato di ricerca con i concorso esterni (quali per altro?).

Io vorrei lanciare un database nazionale in cui ogni archeologo, appassionato o cultore della materia inserisca la descrizione di ogni monumento che conosce, evidenziandone le criticità: purtroppo mi farebbero espatriare subito e non vi parteciperebbe nessuno, perché chi ben sa come si lavora all'interno dei beni culturali sa che per certe cose è meglio comportarsi come le tre scimmiette, se si vuole sopravvivere.
Immagine
Avatar utente
Simone82
Fondatore
Fondatore
 
Posts: 276
Iscritto il: 8 aprile 2011, 8:00
Località: Roma

Re: Colosseo, la UIL ritira l'esposto contro l'accordo

Postda Simone82 » 17 gennaio 2012, 20:00

Quando dico "impossibile monitorare ogni centimetro quadro del Colosseo" mi son dimenticato di ricordare che si tratta di uno dei monumenti più sotto controllo a livello mondiale... E che, come ricorda l'ANA, il problema dell'Italia non è il Colosseo, ma le migliaia di monumenti molti dei quali per lo più sconosciuti: basti dire che dei 30 archeologi assunti dopo il concorso del 2008, i 20 assunti destinati a Pompei, nessuno è stato previsto per il Lazio e Roma.
Nel frattempo, apprendiamo la notizia che la UIL ritira l'esposto contro l'accordo con Della Valle:
[url="http://www.paesesera.it/Politica/Colosseo-la-Uil-ritira-l-esposto-Alemanno-Ora-tocca-al-Codacons"]Colosseo, la Uil ritira l'esposto. Alemanno: "Ora tocca al Codacons"[/url]
Immagine
Avatar utente
Simone82
Fondatore
Fondatore
 
Posts: 276
Iscritto il: 8 aprile 2011, 8:00
Località: Roma

Re: Colosseo, magnifico teatro dell'abbandono

Postda FRANCIS » 18 gennaio 2012, 8:10

Caro Simone82,

desidero sottolineare che l'iscrizione al forum è stata motivo di soddisfazione, poiché avrebbe aperto la possibilità di confrontarmi con altri appassionati di archeologia, laureati dopo anni di studio oppure semplicemente persone interessate alla materia, senza alcuna distinzione.

In effetti, leggere notizie o commenti, oppure scriverne di nuovi è una circostanza di crescita e conoscenza, dal momento che il forum dovrebbe servire anche per approfondire tali tematiche. Quale ragione avrebbe, contrariamente, un forum specifico? Potrebbe ignorare gli innumerevoli problemi che si verificano, alcuni per indifferenza, altri per imbecillità, altri ancora per una vergognosa incompetenza.

Il Colosseo, anche per quanto significa nell'immaginario, ha assunto un simbolo universalmente riconosciuto dell'Impero, per questa stessa ragione accentra critiche per la sua gestione piuttosto che assensi per la gloria passata. E' inevitabile parlarne, specialmente per la maestosità stessa del monumento, per la storia che racchiude e che ancora rappresenta. Per quale motivo coniarne l'immagine sui 5 centesimi di euro? Sulle monete metalliche non sono forse rappresentati personaggi, monumenti, opere della tradizione artistica italiana? Sono tutti simboli e, nel contempo, figure, opere ed architetture che identificano una intera Nazione, una popolazione, una civiltà.

Sulle questioni che conducono ad una realtà triste e scoraggiante ho ampiamente espresso la mia opinione, allargando però l'analisi ai diversi settori della società: furbizie, nepotismo, raccomandazioni, cricche, attività più o meno lecite si sommano alle tante, troppe improvvisazioni professionali che condannano il Paese, spesso, alla mediocrità. Non credo debba citare degli esempi: è sufficiente leggere quotidianamente i vari giornali per apprendere come incompetenze e raccomandazioni siano diabolicamente intrecciate. Da decenni, in verità.

In quanto grande appassionato d'arte, storia antica, archeologia, sarò vigile e presente dinanzi ai misfatti che si consumano, soprattutto a danno dell'intera collettività. Il Paese richiede voci critiche ed attente.

Saluti,

Francis
"Cogito ergo sum"
Cartesio
FRANCIS
Oplita
Oplita
 
Posts: 58
Iscritto il: 3 ottobre 2011, 11:03


Torna a Antica Roma

cron

Login