• In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 182 registrato il 28 aprile 2016, 21:09
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Salve Anonymous !


Benvenuto sul Forum di Archeologia. L'Archeologia in rete: il passato a portata di mouse! La comunità online degli archeologi italiani e di tutti gli appassionati d'antichità. Unisciti a noi, l'iscrizione è veloce e gratuita, non mancare!
 

Forum Archeologia Sottoscrivi i nostri aggiornamenti RSS  Condividi  

Dallo scavo alla rete, oltre il web 2.0.
Questo forum di archeologia vuole essere il punto di riferimento per gli archeologi e gli appassionati della materia. Una comunità aperta, indipendente, fatta dagli archeologi per gli archeologi, secondo il principio della condivisione libera. Unisciti e porta il tuo contributo per accrescere i contenuti della piattaforma ed arricchire le tue conoscenze!

Archeologia classica

rivoluzione, zitta zitta

Le grandi civiltà mediterranee di Grecia antica e Roma antica

rivoluzione, zitta zitta

Postda zilc » 3 febbraio 2012, 19:31

Dopo tanti anni, da due anni a questa parte improvvisamente non si trovano più sostenitori dell'autoctonia degli etruschi. Ormai tutti si son convinti che Erodoto sia prevalso su Dionigi, grazie agli studii linguistici e genetici. Come se le guerre ideologiche del passato fossero un sogno, mai avvenute in realtà.
Come il Neanderthal, tutto ad un tratto, è passato dall'essere un ramo irrimediabilmente estinto, ad essere una normale componente del nostro DNA europeo ed asiatico: senza sorpresa né clamore ognuno si porta dentro un po' di Neanderthal.
L'origine degli etruschi, tursha, tirreni, è lontana, una componente danubiana via terra ed un'altra anatolica via mare ma della stessa origine hanno ricongiunto i due rami dello stesso popolo proprio in Italia, in Toscana, Lazio, Campania, Padania, Piemonte, Rezia, Puglia, Sicilia, Cilento, Gargano, Marche...
I Latini parenti stretti dei Veneti e degli etruschi, l'indoeuropeicità di questi ultimi sempre più forte e documentata e vicina ai vicini, etc.
Il Mediterrraneo era piccolo in passato, forse più piccolo di oggi, perché comunicazioni varie e frequenti rendevano i popoli vicini, interinfluenti e collegati da una gran via d'acqua. L'importanza della grecità si riduce: un piccolo popolo originario del sud dell'Albania ha assorbito le culture circostanti, le ha tramandate e rielaborate come materia propria.
E' una vera e propria rivoluzione. Silenziosa.

zilc
"…purtroppo quelli che scavano e non pubblicano i risultati delle loro scoperte, continuano a godere credito e non vengono considerati quello che invece sono, cioè “Criminali Accademici”.
Rhys Carpenter
zilc
Pretoriano
Pretoriano
 
Posts: 302
Iscritto il: 8 aprile 2011, 8:25

Torna a Archeologia classica

cron

Login