• In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 182 registrato il 28 aprile 2016, 21:09
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Salve Anonymous !


Benvenuto sul Forum di Archeologia. L'Archeologia in rete: il passato a portata di mouse! La comunità online degli archeologi italiani e di tutti gli appassionati d'antichità. Unisciti a noi, l'iscrizione è veloce e gratuita, non mancare!
 

Forum Archeologia Sottoscrivi i nostri aggiornamenti RSS  Condividi  

Dallo scavo alla rete, oltre il web 2.0.
Questo forum di archeologia vuole essere il punto di riferimento per gli archeologi e gli appassionati della materia. Una comunità aperta, indipendente, fatta dagli archeologi per gli archeologi, secondo il principio della condivisione libera. Unisciti e porta il tuo contributo per accrescere i contenuti della piattaforma ed arricchire le tue conoscenze!

Bar degli archeologi

Giornate di scavo

Quattro chiacchiere in compagnia...

Giornate di scavo

Postda Joia » 28 giugno 2011, 4:55

Buongiorno a tutti, pensavo di introdurre quì questo nuovo topic, poi magari Simone se lo ritiene opportuno lo sposterà in un'altra sezione.
Avendo iniziato a scavare la scorsa settimana ho pensato che potrebbe essere interessante condividere le nostre esperienze di scavo o di ricognizione, magari riportando fatti particolari, o problematiche tecniche affrontate.
Ovviamente le informazioni che vengono riportate, nel caso siano inerenti a nuove scoperte devono essere concordate con il vostro responsabile di scavo.
Ognuno di noi può scrivere la sua esperienza, riportandola giornalmente o come preferisce.
Penso possa essere utile per condividere un altro aspetto della nostra bellissima attività.
Joia
Oplita
Oplita
 
Posts: 67
Iscritto il: 9 aprile 2011, 6:27

Re: Giornate di scavo

Postda rlopez » 28 giugno 2011, 11:27

Ciao a tutti...è da un pò che non mi faccio sentire, ma in questo periodo tra esami all'università, e la chiusura delle scuole delle figlie, è stato davvero complicato trovare un pò di tempo......

Inutile dire che sbircio sempre sul forum e ci tenevo ad appoggiare la proposta di Joia: mi sembra interessante, costruttiva, originale e divertente.....Fidatevi!!! :wink:
Rita
rlopez
Cavernicolo
Cavernicolo
 
Posts: 40
Iscritto il: 11 aprile 2011, 7:34

Re: Giornate di scavo

Postda maraina » 28 giugno 2011, 22:57

Oh! che bello! gente che scava! che meraviglia!
Io ormai ho appeso la cazzuola al chiodo, causa lavoro, :roll: per cui mi nutro avidamente delle esperienze di chi invece lo scavo lo pratica e continua a praticarlo. Raccontate le vostre esperienze, raccontate! Anzi, se avete domande o dubbi che vi sorgono in corso di scavo, penso che chi di noi ha maturato più esperienza potrà sicuramente dare un contributo. In questo modo le giornate di scavo diventeranno un dialogo partecipato e, parlo per me, gli ex-archeologi da campo potranno respirare ancora una volta l'atmosfera del cantiere.
http://generazionediarcheologi.myblog.it/
http://viaggimarilore.wordpress.com/
http://ilmiote.wordpress.com/
maraina
Cavernicolo
Cavernicolo
 
Posts: 12
Iscritto il: 18 aprile 2011, 10:44
Località: Firenze

Re: Giornate di scavo

Postda Joia » 29 giugno 2011, 6:33

Buongiorno a tutti...non fate caso agli orari...ma abituata ad alzarmi prima del sole per andare a scavare, oggi non sono riuscita a dormire neanche un'ora in più del solito.. :evil:

Sono contenta che la mia proposta sia stata piacevolmente accolta...inizio col raccontare qualche evento di questi primi 7 giorni di lavoro...inserendo un pò di domande per chi ha più esperienza di me...

Anche quest'anno sto scavando alle pendici settentrionali del Palatino, con il Prof. Carafa (lo scorso anno il direttore degli scavi era il Prof. Carandini, ora andato in pensione), e responsabile Dunia Filippi.
Precisamente stiamo scavando nell'area della Domus Regia.
La prima settimana ci ha visto impegnati con varie emergenze...un'allagamento dovuto alla rottura di un tubo (non siamo stati noi come si potrebbe immaginare... :lol: ) nella zona dell'Arco di Tito, e l'ultimo giorno della scorsa settimana con i fanghi...
L'area della Domus Regia poggia proprio sull'antico fossato sotto la Via Sacra...quindi abbiamo la falda che ci scorre proprio sotto i piedi...e quindi...piscina privata e fanghi...manco tanto termali!!!
:o

Inserisco qualche stralcio del mio giornale di scavo (quello dello scorso anno mi è stato utile per ripassare alcuni passaggi fondamentali relativi alla documentazione...per coloro che iniziano a scavare quest'anno consiglio di farlo..magari scrivendo su un blocco anche pochi appunti su come si compilano schede US, come si fanno le piante...etc.. vi assicuro che è utile anche per fare l'esame di Metodologia ;) )

23/06/2011
LO TSUNAMI!!!!
...mica è arrivato subito...
Abbiamo iniziato a lavorare come al solito..ad un certo punto (erano quasi le 9) salgo su per fare non mi ricordo cosa e Alessandra mi dice che sta uscendo dell'acqua da una conduttura e si sta accumulando vicino ai bagni (due magazzini vicini allo scavo) ...Mattia era già stato avvertito quindi dopo aver visto che non entrava nei bagni me ne sono tornata a lavorare nel settore...
Ogni tanto dall'alto qualcuno ci diceva che l'acqua aumentava e che poteva arrivare al nostro settore..ma noi ci conviviamo con acqua e fango puzzolente..quindi non ci siamo scomodate...al massimo avremo dovuto solo usare di nuovo la pompa per aspirare..ihihih..
Verso le 10 la situazione si fa delicata...ma veramente delicata che l'ipotesi del settore allagato non sembrava più un'ipotesi...allora saliamo su tutte e 3 (Io, Valentina e Sara) e vediamo tutti a correre avanti e indietro con secchi pieni di terra asciutta..Andrea e Mattia con piccone e pala in mano per creare solchi per far scolare l'acqua...un vero delirio...e noi tranquille a pensare alle nostre piante e buchette...
....

Un fiumeeeeeeeeeee...c'era un fiume che usciva da un condotto sotto un muro che stava allagando la zona davanti ai bagni...ormai c'era il laghetto..i fiori...le piante acquatiche...ahahah...però prese dall'angoscia di vedere allagati tutti i settori vicino al fiume ci siamo messe all'opera..

Valentina e Bruno a raccogliere terra asciutta...Io, Go (il ragazzo giapponese) e Sara a portare avanti e indietro i secchi per creare gli argini...sembravamo tante formichine all'opera...o tanti operai dell'VIII sec. a.C. che cercano di fronteggiare le inondazioni del Tevere...ahaha...esilarante per non dire allucinante...e i turisti che ci guardavano da fuori e ridevano e scattavano foto...assurdo...



....diciamo che la nostra area è imprevedibile...ogni tanto abbiamo qualche folletto birichino che viene a farci i dispetti secondo me...

Una nuova settimana
27/06/2011
I FANGHI!!!
Che dire...iniziamo bene la settimana..
Mi affaccio nel settore di primo mattino ed ecco quello che temevo...
Ebbene si abbiamo la piscina...quasi quasi un tuffo si potrebbe fare...e mica è da tutti avere la piscina privata nel settore...
E allora ricominciamo...pompa...tubo...filo della corrente...Valentina che si immola a tenere il cavo elettrico...Mattia che in quanto capo dei capi je tocca calare la pompa giù in piscina...e vai col tango...
Mentre attendiamo, io e Valentina già sappiamo cosa ci tocca dopo...i tanto desiderati fanghi...
Valentina inizia dalla piscina...io dalla "gola dell'eterno fetore"...al prossimo giro la fotografo perchè sennò così non si percepisce il vero dramma...ma secondo me devo fotografare il fango che esce fuori dai nostri inferi!!!
Dopo mezz'ora di fanghi ci sentivamo belle e rilassate...così abbiamo iniziato a lavorare...e che scopriamo???
Strato...strato...bucheeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
Un incubo...un vero incubo...in 2 metri quadri di settore che ce so rimasti ce stanno più buche de palo che in una capanna dell'età del bronzo!!!!
Ormai siamo rassegnate...chiodi...quote...piante...sezioni...scavo a metà...sezioni...sezioni...
E il lunedì è andato...


Altro giorno...
28/06/2011
Ancora BUCHE...tagli riempimenti...BUCHE...tagli e riempimenti...
Arriviamo stamattina tutte belle pimpanti...entro le 10 avevamo tolto 2 buche di palo comprese le sezioni fatte a metà dello scavo...
anzi ricapitoliamo come si documenta e si scava un buco di palo...
Prima si documenta il riempimento, quindi scheda, quote, pianta e sezioni, poi..

Immagine

Uploaded with ImageShack.us
Figura 2 Le buche di palo, e in generale tagli e riempimenti

...da quando ho iniziato abbiamo trovato 8 buche di palo...e sono solo 7 giorni che ho iniziato...considerando quanto ci vuole per tirarle via...ma non scavarle...che ci vuole 2 minuti scarsi...ma documentarle...
e per giovedì che abbiamo???
Un'altra bucaaaaaaaaaaaaaaa...
Immagine

Uploaded with ImageShack.us


E proprio in merito alle buche vorrei chiedere perchè si procede in questo modo e cioè facendo le sezioni anche con metà riempimento e poi togliendo tutto?
Posso immaginare che sia per documentare meglio il riempimento, ma non comprendo fino in fondo l'utilità, visto che una volta tolto tutto il riempimento, e quindi avendo il profilo del taglio, il riempimento si vede comunque in sezione.


Spero di poter mettere qualche foto prossimamente...e magari coinvolgere qualche mio compagno di avventura..vero Rita!!! :D :D

Buon divertimento e buon lavoro a tutti!!
Joia
Oplita
Oplita
 
Posts: 67
Iscritto il: 9 aprile 2011, 6:27

Re: Giornate di scavo

Postda rlopez » 29 giugno 2011, 14:13

Volevo pubblicamente ringraziare Joia per condividere con noi questa sua fantastica esperienza.
La cosa che più mi ha colpito è la PASSIONE...si sente in ogni riga...e anche il rispetto profondo per questa attività.
Tutti noi che abbiamo avuto l'esperienza di scavo, sappiamo quanto sia in realtà faticoso e a volte non proprio divertente stare sotto il sole di luglio, in mezzo al fango a prendere le quote o a scarriolare....ma leggere queste righe mi fa sorridere e dimenticare la fatica.
Tempo fa avevo affermato che sono proprio queste persone a spingermi a non mollare tutto, ... nonostante i miei 46 anni!!! (oltre al mio amore per l'archeologia ovviamente).
Vedere che c'è gente che non fa caso alla tua età, ma che anzi ti coinvolge totalmente, come se di anni ne avessi 20, bè che dire....per me è davvero stimolante.
Da lunedì prossimo vado a scavare anch'io. :waiting: Non vedo l'ora di lasciare questo ufficio con l'aria condizionata e sporcarmi di terra. Giuro!!! :ditaincrociate:
Rita
rlopez
Cavernicolo
Cavernicolo
 
Posts: 40
Iscritto il: 11 aprile 2011, 7:34

Racconti e tecniche di scavo

Postda Simone82 » 29 giugno 2011, 23:10

Che bello, presto potremo reintitolare questo topic "Pettegolezzi di scavo"! :D
Questa idea mi piace davvero molto, peccato solo che proprio io sia l'unico che non possa contribuire, oramai ho preso una strada diversa da quella del cantiere archeologico, però magari in futuro potrò rifarmi!

Interessante questo modo di scavare le buche di palo: in realtà si tratta di una possibile tecnica, a mio avviso neanche la migliore (poiché non ti consente di apprezzare se per caso la buca è più larga sotto, a meno di non scavare buche dal diametro molto grande), che potrebbe essere dettata dalla datazione delle buche stesse o forse alla loro forma. Ad es. avevo trovato una pagina di archeologia medievale dove la tecnica di interpretare i posthole (termine inglese) è decisamente diversa da quella di scavare il riempimento a sezioni: purtroppo non riesco più a trovarla dopo averla chiusa, riprovo domani.

Visto che ci siete, divertiamoci anche a raccontarci disegni, rilievi, livelle, tempera matite che si perdono, fogli di carta che si sporcano, schede US di cui non se ne viene a capo, "scarrettate" di terra, spicconamento di pavimenti, cassette di materiali che alle 16:00 quando si stacca pesano come macigni... :ugeek:
Immagine
Avatar utente
Simone82
Fondatore
Fondatore
 
Posts: 276
Iscritto il: 8 aprile 2011, 8:00
Località: Roma

Re: Giornate di scavo

Postda maraina » 1 luglio 2011, 0:04

beh... e perché non fosse di spoliazione enormi che vengono individuate, documentate, indi scavate l'ultimo giorno di scavo (dalle 16 in avanti)? Perché sì, anche questo capita, e molto più spesso di una tubatura che si rompe (a proposito, questa davvero non mi era mai capitata, incredibile!)
Intanto mi piace segnalare una buona pratica che fanno dalle mie parti: si sta svolgendo a Ventimiglia (IM), l'antica Albintimilium romana, uno scavo presso l'area delle mura settentrionali, scavo che si protrae da qualche anno e al quale ho collaborato anch'io a vario titolo. Domani (ho avuto la notizia solo questa sera) lo scavo si "apre" ai cittadini della Ventimiglia moderna, e gli attuali scavatori, studenti di archeologia per la maggior parte, faranno loro da guida, mostrando sia lo scavo e le sue problematiche che i vari aspetti del lavoro dell'archeologo. Mi pare una buona pratica da segnalare, e mi piacerebbe sapere se su altri cantieri si fa oppure no.
vi allego il link all'iniziativa:
http://generazionediarcheologi.myblog.it/archive/2011/07/01/lo-scavo-delle-mura-si-apre-alla-citta-ventimiglia-romana-in.html
http://generazionediarcheologi.myblog.it/
http://viaggimarilore.wordpress.com/
http://ilmiote.wordpress.com/
maraina
Cavernicolo
Cavernicolo
 
Posts: 12
Iscritto il: 18 aprile 2011, 10:44
Località: Firenze

Re: Giornate di scavo

Postda Joia » 2 luglio 2011, 15:45

Ciao a tutti...vogliamo parlare delle cose inghiottite dalla "gola dell'eterno fetore"???
[img=center]Immagine Uploaded with ImageShack.us[/img]

Eccola il nostro accesso agli inferi... :lol:
La tavola serve per tenere a bada i piccoli mostri che cercano di invadere il settore...e cercare di recuperare il materiale da la diventa veramente un impresa titanica... ci servono gli angioletti per non rischiare di essere avvolti dal mostro di fango!!! :green:
A parte questo giovedì ho scavato il mio primo strato della campagna...è sempre una bella emozione...per chi non l'avesse capito sono ancora una novizia nel mondo dell'archeologia...quindi ogni cosa per me rappresenta una novità emozionante...diciamo che è il mondo dell'archeologia in generale che mi appassiona ogni giorno di più perchè è come leggere la storia dalla terra...e cosa c'è di meglio???
Riguardo alle buche di palo posso riportare quanto mi ha detto il mio capo settore (Valentina)...scavando in questo modo ci si rende conto meglio se ci sono sotto altri riempimenti oltre il primo individuato...il che mi sembra una cosa importante
Joia
Oplita
Oplita
 
Posts: 67
Iscritto il: 9 aprile 2011, 6:27

Re: Giornate di scavo

Postda Joia » 4 luglio 2011, 19:29

Ehi ma non scava nessuno sto periodo???

Noi abbiamo ripreso con una bella folla di persone...miiihhh...non siamo abituati ad essere così tanti...però a pranzo è stato carino ritrovarci tutti sotto la tettoia!!

Oggi come tante altre volte ho capito l'importanza del casco...le botte che do ai tubi innocenti se sprecano...se non avessi il casco a quest'ora avevo la testa bitorsoluta
:lol: :lol: :lol:

Ho pulito la gola dell'eterno fetore...e finalmente si rivede il vergine a poca distanza...manca poco alla fine del settoreeeeeeeeeeeee :D :D
per chi volesse approfondire l'area della Domus Regia a questo link può scaricare un file interessante
Domus Regia e altri articoli
Joia
Oplita
Oplita
 
Posts: 67
Iscritto il: 9 aprile 2011, 6:27

Re: Giornate di scavo

Postda rlopez » 6 luglio 2011, 19:23

Come promesso. I miei primi due giorni allo scavo

04.07.2011

Pendici Nord orientali del Palatino. Primo giorno di scavo. Sveglia all’alba e alle 7 sono già di fronte all’arco di Tito: bellissimo! All’alba assume un colore quasi rosato. Senza parlare di tutta la zona attorno al Colosseo. E’ di una bellezza quasi surreale senza turisti e senza automobili, come capita ormai a pochi di poterla ammirare così.
Piano piano iniziano ad arrivare i miei futuri compagni di scavo che per la maggior parte, grazie al diario di Joia, già conosco e facciamo le presentazioni. Alla fine arriva anche Joia e ci abbracciamo come fossimo due vecchie amiche che non si vedono da anni e invece stiamo facendo conoscenza proprio in quel momento, anche se ci siamo conosciute e scambiate quotidianamente opinioni sul forum di archeologia prima, e poi sui nostri indirizzi di posta elettronica privata, quasi fosse una consuetudine. Diciamo che pur non conoscendoci, già ci conosciamo…che strana sensazione!!
Entriamo nel foro e all’inizio è sempre con stupore che mi rendo conto che, nonostante ci sia andata così tante volte, ci sono angoli, scorci, prospettive mai viste.
Saliamo al magazzino per lasciare la nostra roba e da lì mi accorgo di una splendida visuale sulla casa delle Vestali, come quelle che si vedono nelle cartelline illustrate. Poi aiutiamo a portare giù ai settori il materiale (carriole, livelli ottici, paline, stadere, fogli per disegno, secchi, scopettoni, pale, picconi…).
Archeologia ti permette di lavorare con la mente, con il cuore, ma anche con la fatica fisica… è una disciplina completa, diciamo.
Mentre gli altri sanno già come muoversi e cosa fare, noi nuovi ci aggiriamo un po’ impacciati.
Io come un segugio, devo sempre rendermi conto del territorio circostante e così vado da una parte all’altra a sbirciare, spero che al più presto qualcuno dei responsabili ci faccia una bella lezione sul sito. Per ora so che siamo in un posto di estrema importanza, nella zona appartenente al santuario delle Vestali, il tempio da una parte e la domus regia dall’altra.
Alla fine sono destinata per oggi a siglare i materiali su in magazzino, insieme a Zara, una ragazza iraniana che ho fatto ridere tanto quando le ho cantato un paio di canzoni persiane imparate, quando ero una giovane studentessa, da amici iraniani, e Nadia, una ragazza siciliana di una sincerità e una maturità sorprendente.
Lato positivo delle siglature: nonostante dopo …diciamo tre ore circa la cosa diventi un po’ noiosa, ti sembra di conoscere i tuoi compagni di banco da una vita…



05.07.2011

Secondo giorno su al magazzino a siglare i cocci.
Oggi poi il cielo si è completamente rabbuiato, sembrava sera ed è arrivato un nubifragio coi fiocchi. Inoltre mentre diluviava e noi eravamo riparate nel magazzino, mi sono accorta con orrore che avevo perso le chiavi di casa. Sicuramente mi erano cadute davanti all’ingresso all’arco di Tito mentre mi piegavo per cambiarmi le scarpe e mi sono scivolate via, dal taschino della giacca. Alla fine del diluvio sono andata a vedere all’ingresso se qualcuno le aveva trovate e le aveva consegnate lì. Mentre andavo mi sono accorta che ero completamente sola in mezzo al foro. I turisti col nubifragio erano scomparsi: eravamo soltanto io e le maestose rovine di Roma. Mi sono emozionata. E quando mi ricapita più una cosa del genere? Mi veniva da ridere per la contentezza: mi sentivo la figlia di Piero Angela!!! E’ stato bellissimo e poi ho anche trovato le chiavi.
Ho conosciuto delle ragazze americane molto simpatiche e ci siamo anche messe a cantare vecchie canzoni americane. Ci siamo divertite molto, è stata una giornata davvero piacevole.
Domani mi sa che mi tocca lo scavo: finalmente!
rlopez
Cavernicolo
Cavernicolo
 
Posts: 40
Iscritto il: 11 aprile 2011, 7:34

Prossimo

Torna a Bar degli archeologi

cron

Login